Seguimi su facebook
Siti amici

Cucina Single

Come rimediare un'insalata di mare da una di quelle buste pronte surgelate dimenticate nel congelatore... utile per un antipastino da preparare all'ultimo minuto mentre si aspetta la pizza a domicilio.
 
Tutto inizia quando ci si ricorda che si ha in freezer una busta per fare l'insalata di mare (contenente i soliti polipetti, seppioline, totani e molluschi di cozze); le istruzioni dicono di scongelare prima, ma non ci si fa scoraggiare e si infila il "mattoncino" nel microonde utilizzando il programma di scongelamento fin quando i vari pezzettini si riescono a staccare dal blocco che formavano appena usciti dal congelatore.
Le istruzioni della busta consigliano di mettere in poca acqua bollente (che per i poveri non praticanti di cucina è una indicazione assai imprecisa, ma diciamo che sono 3 dita di una pentola media) il pesce, un bicchiere di vino bianco e pepe nero in grani, oltre a qualche odore che manca in casa, ma si sostituisce con un po' di cipolla e prezzemolo congelati.
Sono previsti 10 minuti di cottura ma consiglio di assaggiare ed eventualmente allungare un pochino in base ai gusti sul grado di 'croccantezza' preferita; dopo si scola tutto in un colino o scolapasta  e si lascia raffreddare fino a temperatura ambiente, o un po' inferiore (mettere in frigo per accelerare il raffreddamento è lecito).
 
Al duplice scopo di dare una presentazione decente e un po' di condimento preparo su un piatto un letto di insalatina pronta (tagliata a striscioline e con cipolla, molto consigliata) e metto un pomodorino tagliato "a fiore" a fare da centro (se ne possono mettere anche di più, naturalmente, facendo un disegno simmetrico rispetto al pomodorino centrale). Finito letto&raffreddamento si mette il pesce, si condisce a piacimento con olio, limone, pepe (l'aceto è da evitare qui, a mio avviso) e il risultato è il seguente.
 
insalata 
Chi è online

Abbiamo 25 visitatori e nessun utente online

Visite agli articoli
354390